Nel mese di luglio, quando la portaerei si trovava nel porto di città scozzese di Invergordon, fotografo amatoriale da un gruppo di Black Isle Images ha inviato il suo quadricottero DJI Phantom al veicolo, per fare qualche foto, ma a causa del forte vento è stato costretto ad atterrare il velivolo a bordo della nave. "In realtà non volevo metterlo, ma il vento era così forte che mi sembrava che egli non sarà in grado di tornare, così ho ignorato l'avvertimento", ha detto.

Come scrive il quotidiano The Daily Mail, secondo il fotografo, che ha voluto rimanere anonimo, è stato sorpreso dalla facilità con cui un drone in grado di sedersi sul ponte di una portaerei, e il fatto che "nessuno ha cercato di impedire l'atterraggio". Sapendo che egli ha rotto le regole, il fotografo è arrivato in porto, per raccontare l'accaduto.

Tuttavia, parlare di lui è riuscito solo con la polizia, che ha detto di lui, "che sulla portaerei non c'era nessuno, così come tutti cenato in riva al".

Ora un portavoce del ministero della Difesa della gran Bretagna dice che la polizia Scozia in corso si è verificato l'incidente. "Prendiamo molto sul serio la tutela HMS Queen Elizabeth. Sull'incidente segnalato alla polizia Scozia, è oggetto di indagine. Alla luce di questo abbiamo rafforzato le nostre misure di sicurezza", - ha detto il portavoce del ministero.

HMS Queen Elizabeth, con un dislocamento di 65 mila tonnellate e una lunghezza di 280 metri - il primo di una serie di portaerei della sua classe. Presto si unirà portaerei Prince of Wales, la cui costruzione si conclude in cantiere in Fife. Come previsto, la nave Queen Elizabeth sarà messo in funzione entro la fine del corrente anno.