Secondo lui, i motociclisti il 1971 e il 1979, p. non poteva specificare lo scopo del viaggio in Lituania, inoltre su una delle moto sovietica simbolismo.

"A metà del quarto sul Медининкском PPC della polizia di frontiera di non aver perso due russi motociclisti. Uno in sella alla sua moto Suzuki russi, i numeri, il secondo con la Honda russi camere, due non sono stati ammessi perché non avevano i documenti giustificativi della finalità del viaggio, non potevano specificare la finalità del viaggio", ha raccontato il Мишутис.

"Al primo moto sovietica simbolismo, questo è stato uno dei motivi per cui non sono stati ammessi, sono stati vari scritti, stella a cinque punte", — aggiunse lui. Secondo Мишутиса, secondo i dati preliminari, questi motociclisti non hanno ammesso la Lituania e l'anno scorso allo stesso tempo — e questa decisione ha portato non solo lituani, ma e polacchi guardie di frontiera. Alla fine di aprile dello scorso anno, più di 10 russi motociclisti, forse connessi con il viaggio russi motociclisti da Mosca a Berlino, in occasione del Giorno della vittoria, non sono stati ammessi nel territorio della Lituania. Poi loro non è uscito e Polonia.

Alla fine di marzo di quest'anno, i membri russo байкерского club "Notte da lupi", nonostante la protesta contro un simile viaggio l'anno scorso, di nuovo ha annunciato di trasferimento, da Mosca a Berlino.

Tedeschi del servizio nel 2015 revocato il visto di alcuni membri del club "Notte da lupi", non consentendo loro di arrivare in Germania, secondo i servizi, il loro viaggio non contribuisce a rafforzare il rapporto tra la Germania e la Russia. Poi all'inizio di maggio bikers deposto una corona presso il monumento agli eroi dell'armata Rossa a Vienna. "Notte da lupi", il suo viaggio ritengono "le delizie di memoria lottatori contro il fascismo".