La causa del rinvio, come spiegato sul sito Роскосмоса, è diventato "ritardi nell'esecuzione di opere europee e russe, industriali, di servizi e nell'attuazione di reciproca fornitura di strumenti scientifici".

La missione ExoMars-2016 è stato lanciato dal cosmodromo di Baikonur il 14 marzo. La missione comprende apparato Trace Gas Orbiter e dimostrazioni dropship modulo Schiaparelli, che arriveranno su Marte nel mese di ottobre.

TGO esaminerà, in particolare, le piccole gas traccia di atmosfera e distribuzione di ghiaccio di acqua nel suolo di Marte. Schiaparelli è stato progettato per la pratica di tecnologie di ingresso nell'atmosfera, discesa, atterraggio e di ricerca. Si lavora su Marte solo un paio di giorni, fino a quando non finirà il livello di carica delle batterie.

All'inizio di aprile, come riferisce "Interfax", gli esperti hanno testato l'hardware di ExoMars, tutti i gli apparecchi funzionino nominali.

La seconda fase della missione ExoMars prevede l'invio su Marte della pista di piattaforma e dell'mimos ii, la cui esecuzione è prevista a razzo vettore "Proton-M" con il cosmodromo di Baikonur. Compiti chiave in questa fase saranno di perforazione e di analisi del suolo marziano — gli scienziati ritengono che, a una profondità di diversi metri possano essere conservate tracce di vita organica.