Oltre a questo, Вейонис infelice la pratica del parlamento all'ultima lettura servire in caso di modifiche sostanziali alla legge, non lasciando il tempo di familiarizzare con loro.

"Ho un sacco di volte sottolineato che non mi piace questa pratica alla terza o seconda lettura su questioni urgenti serve molto significativi emendamenti, che non consente né gli esperti, né gli avvocati del Sejm considerare la loro", ha dichiarato il presidente, commentando l'emendamento alla legge sull'immigrazione.

È stato riferito che, adottate il 21 aprile emendamento prima di lui ancora arrivati, ma sono già state spedite le lettere con obiezioni.