Nella cerimonia di apertura del museo nazionale d'arte Lettone hanno partecipato il primo ministro Maris Кучинскис, il ministro della cultura Dace Мелбарде, presidente della riga città duma Nilo Ushakov e il suo vice, Andris Америкс, l'artista Gemma Скулме, direttore del museo di Mara Лаце, inoltre, i partecipanti al processo di ristrutturazione dell'edificio, gli architetti, i progettisti, i costruttori.

In onore di inaugurazione i visitatori del museo, рижан e dormire tutto il giorno, che gradivano speciale programma musicale, a cui hanno partecipato artisti lettoni.

I visitatori del museo possano gratis osservare un rinnovato museo e l'esposizione permanente "Lettone di arte. XIX-XX secolo", ma anche due mostre, preparati proprio alla scoperta del museo, — "Миервалдис Polizza assicurativa. L'illusione di realtà" e "Boris Berzins (1930-2002. Argento/Oro".

Un monumento architettonico di importanza statale — edificio ЛНХМ — senza riparazione servito di 107 anni. Quindi è stata presa la decisione di ricostruzione e ampliamento degli edifici con l'obiettivo di creare un moderno museo di infrastrutture per l'esposizione e la conservazione di opere d'arte. Il 25 maggio del 2010, il Dipartimento di proprietà di riga città duma ha annunciato l'schizzo concorso per l'elaborazione di un progetto di ristrutturazione di un edificio e di ampliamento di edificio. Solo la giuria ha ricevuto 28 opere architettoniche.

30 settembre 2010 la giuria all'unanimità ha riconosciuto il migliore layout con il motto "VV 903", presentato studio di architettura Processoffice (Lituania). Il 24 gennaio 2011 è stato firmato il contratto di sviluppo la costruzione di un progetto di ristrutturazione e restauro di un edificio museo nazionale d'arte Lettone, e la costruzione di annessi all'edificio. Il 23 maggio 2012 il progetto è stato approvato per Costruzione di esecuzione da Riga. Il 22 gennaio 2013 sono stati firmati il trattato di lavori di costruzione con la società RE&il RE e il contratto con l'agenzia Centrale delle finanze e dei contratti di finanziamento del progetto dei fondi strutturali ERAF.