La principale conclusione è la seguente: la civiltà umana è unica nel osservabile dell'Universo solo quando la probabilità di esistenza di vita intelligente su adatto per questo экзопланете è composta da dieci in meno 22 gradi.

Cioè, se si assume che la civiltà umana non è unica nello spazio, e la probabilità che nasca esistenza di vita intelligente su adatto per questo экзопланете è composta da dieci in meno 12 gradi, quindi attualmente nell'Universo può esistere circa dieci miliardi di mondi intelligenti.

A queste conclusioni gli scienziati hanno, модифицировав equazione di Francis Drake aperte ormai un pianeta extrasolare. Il rapporto di Drake è una parità, con un lato del quale si trova un'opera di sette moltiplicatori, e, dall'altra, il numero di civiltà extraterrestri.

Di astrofisica nell'equazione di Drake sette moltiplicatori sostituito in due. Il primo descrive il numero di pianeti abitati in un dato volume di Universo, la seconda è la probabilità ragionevole di civiltà adatto per questo экзопланете. Questo approccio non richiede l'impiego di informazioni sul tempo di vita di una civiltà.

Se utilizzati dagli studiosi per la valutazione giusti, probabilmente nella via Lattea l'umanità è l'unica ragionevole civiltà: i vecchi mondi che sono già morti, e i nuovi verificano dopo aver annullato l'uomo (o la familiarità con loro richiederebbe troppo tempo l'esistenza dell'umanità).

Immagine: rochester.edu