dice il presidente, "Auschwitz si trova a centinaia di chilometri da Ungheria, ma è parte della storia del paese". Egli ha anche notato che se la guerra è andata secondo i piani di Hitler e dei suoi alleati ungheresi, in Ungheria, non sarebbe rimasto ebrei.

in Precedenza lo storico americano, specialista in Olocausto Randolph Bram ha annunciato il ritorno del suo ordine "Per meriti prima Ungheria", ricevuto nel 2011. Egli ha spiegato che in Ungheria negli ultimi anni ha posto "la campagna обелению storia", il cui scopo è quello di "rimozione con l'Ungheria responsabilità e di partecipare attivamente alla distruzione di quasi 600 mila ebrei cittadini".

In la metà di gennaio i rappresentanti della comunità ebraica in Ungheria ha dichiarato a proposito del boicottaggio gli eventi nazionali dedicati alla memoria delle vittime dell'Olocausto. La causa della decisione di acciaio piani autorità ungheresi per creare un centro commemorativo, dedicato alle vittime dell'occupazione tedesca dell'Ungheria. Secondo i rappresentanti della comunità, il senso di colpa per i tragici eventi del 1944 i creatori di centro intenzione di imporre solo i tedeschi.

Ungheria, ha fatto un discorso durante la Seconda guerra mondiale a fianco della Germania, ha adottato una serie di leggi anti-semita, prima ancora dell'inizio della guerra, tuttavia, fino al 1944 non депортировала ebrei. Nel marzo del 1944 le truppe tedesche occuparono l'Ungheria. Nel periodo da maggio a luglio in un campo di sterminio sono stati inviati più di 430 migliaia di ebrei.

Secondo il rapporto di Vienna, l'agenzia per i diritti umani, l'Ungheria è uno dei tre paesi dell'Ue con il più alto livello di anti-semitismo. Nella primavera del 2013 noto per le sue semita punti di vista di un giornalista di Ferenc Санисло è stato assegnato un governo di premio per i lavoratori dei MEDIA, ma poi, su richiesta del ministro del lavoro ha restituito il premio.