Il deputato TU Tatiana arkad'evnu, ha direttamente coinvolto nella preparazione di questa risoluzione, racconta: "è Fatto il passo fondamentale nel proteggere le famiglie con bambini. Abbiamo raggiunto una decisione del Parlamento europeo sul problema allontanamento dei bambini ai genitori, e che istituisce l'affidamento di un figlio. Questi problemi per anni è salito in centinaia di casi, considerati dal Comitato di petizioni. Tra cui un sacco di reclami giustificati venuto dai nostri lettoni connazionali. La decisione di oggi è infatti nota per la Commissione europea, in quale direzione si deve cambiare i regolamenti dell'UE. Questa estate sarà rivisto il regolamento, che disciplina la custodia dei figli in casi, quando i suoi genitori — i cittadini di diversi paesi. Migrazione nell'Unione europea, in primo luogo, dall'Europa dell'Est, nei paesi ricchi dell'Europa Occidentale, ha portato ad un aumento del numero di famiglie miste. Di conseguenza è cresciuto il numero totale di conflitti in famiglia, i cui membri sono di varie nazionalità o non vivono nel loro paese di cittadinanza.

Analisi delle comunicazioni ricevute dai cittadini della Lettonia, della Lituania e di altri paesi dell'Est Europa, indica che uno dei più dolorosi domande è il fallimento dello stato nel quale il bambino è stato ritirato da una famiglia di rinviare la causa al mantenimento di un tribunale dello stato, il cittadino che è questo bambino. La ragione di ciò — sfuocata formulazioni oggi in vigore il regolamento europeo. Su mia insistenza in una risoluzione del Parlamento europeo è stato incluso il requisito di dare una interpretazione dettagliata del concetto di "normale luogo di residenza del bambino", e di obbligare le autorità dello stato di residenza famiglia a comunicare immediatamente alla sede consolare all'istituzione dello stato, un cittadino il quale è un bambino, circa l'intenzione separano con i genitori. In futuro questa tragedia, qual è accaduto con Лайлой a jana brice, non deve ripetersi. Il destino lettoni bambini devono affrontare i tribunali della Lettonia".

Nella risoluzione, il parlamento europeo ha esortato la Commissione europea e gli stati membri dell'UE a collaborare con la NGO, ma anche di creare una struttura europea di hotline per aiutare le famiglie con figli, residenti in un altro stato e сталкивающимися con problemi di carattere giuridico.