"Ho richiamato l'attenzione su una caricatura, che "ha permesso a me stesso di" pubblicare il sindaco di Riga, il Nilo Ushakov nel social network Facebook. Che posso dire: Neil, aspetta!", — cita Захарову agenzia Il fatto quotidiano.

Zakharova anche consigliato Ушакову "la prossima volta di pubblicare le vignette di Charlie Hebdo". "Tu sarai completamente protetto, nessuno te non dirà una sola parola", ha detto il portavoce del ministero degli esteri russo.

Ushakov ha pubblicato sui social network una caricatura con il ciclista, che si è rotto la ruota, ma richiede un risarcimento pari a 185 miliardi di euro dalla Russia. Questo importo, nominato dalla commissione per il calcolo di danni l'occupazione sovietica della Lettonia.

Secondo Ushakov, egli non ritiene giusto cercare nella storia le radici degli attuali problemi, ma anche di spendere soldi per lo studio dei danni da eventi del passato, invece di investire in una soluzione di compiti giornalieri, ad esempio, in medicina o di istruzione.

Dopo l'eurodeputato Инесе Вайдере ha inviato una lettera генпрокурору Eric Калнмейерсу con la richiesta di dare una valutazione di parere del sindaco di Riga, il Nilo Ushakov sui danni dall'azione dell'URSS e consegnarlo alla giustizia.

Il sindaco di Riga, anche detto alla polizia a causa di un record su twitter. Ushakov ha pubblicato una foto di un ciclista, che si è rotto la ruota, ma richiede un risarcimento pari a 185 miliardi di euro.

Più tardi Ushakov, ha pubblicato una nuova caricatura. Nella foto il ciclista, che a sé stesso inserisce i bastoni tra le ruote, è raffigurato con la testa della ruta Паздере, capo della commissione, che ha valutato il danno Lettonia SOVIETICA a 185 miliardi di euro.

A sua volta la moglie del sindaco di Riga Della Страутиня-Ushakov ha pubblicato in Facebook un post in difesa di posizioni di Ushakov. Secondo lei, le vignette non sono collegati con un atteggiamento di occupazione, e ha invitato a spendere soldi "per il futuro, curata la politica fiscale, l'economia, e non su analisi dei fatti del passato a favore di сиюминутным obiettivi politici".