In precedenza il leader radicale del movimento islamico di HAMAS Ismail Haniyeh ha invitato i palestinesi a una nuova интифаде. Haniyeh ha detto che il riconoscimento di Gerusalemme la capitale israeliana significa "una dichiarazione di guerra contro i palestinesi". Giovedì mattina nei territori palestinesi annunciato sciopero generale.

In risposta a призык a интифаде centinaia di palestinesi in cisgiordania e amministrativa del confine della striscia di Gaza con Israele entrati in scontri con i soldati israeliani, che ha utilizzato gas lacrimogeni e usato cannoni ad acqua. È stato riferito che i manifestanti hanno lanciato pietre e bruciato pneumatici per le strade. Paura prima di un ulteriore экскалацией del conflitto, l'esercito israeliano rafforza la sua presenza sulla riva Occidentale del fiume Giordano.

Riunione del consiglio di sicurezza dell'ONU prevista per venerdì

Venerdì, 8 dicembre, è fissata una riunione d'emergenza del Consiglio di Sicurezza delle nazioni unite. Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan ha convocato il 6 dicembre una riunione di emergenza dell'Organizzazione per la cooperazione islamica a provincia di Istanbul. Erdogan ha accusato Trump che la sua decisione il presidente degli stati UNITI "accende il fuoco nella regione".

A seguito della guerra dei sei giorni del 1967, Israele ha il controllo di Gerusalemme Est e ha annunciato già consolidato la città capitale. Questa decisione non è stata riconosciuta dal Consiglio di Sicurezza delle nazioni unite, che da quasi 50 anni chiede a Israele di restituire la sovranità su Gerusalemme Est ai palestinesi, che crede la capitale del loro futuro stato.