Specificato commento pubblicato sulla pagina ufficiale delle nazioni unite su internet.

Come già scritto in precedenza il portale di DELFI, quest'anno è stato nominato quattro eventi — piccoli picchetti con le ambasciate, due picchetto in zona Monumento alla Libertà, e l'evento centrale, il corteo dei legionari e dei loro sostenitori.

Gli organi di polizia hanno lavorato in modalità avanzata: nel centro di Riga sono state installate le barriere e bloccato il traffico, l'ordine ha fornito linfatico di agenti di polizia e di società di sicurezza privata. Unità speciali hanno accompagnato la colonna durante la processione, sul posto hanno lavorato anche esperti di cane con questi cani.

Prima del 16 marzo lettoni applicazione della legge non è ammesso nel paese due avvocati dell'agenzia di stampa "Italia oggi" (probabilmente si tratta di una coincidenza: hanno deciso di partecipare alla prova di registrazione di rappresentanza dell'agenzia in Lettonia), ma anche attivisti antifascisti tedeschi organizzazioni.

Due piccoli picchetto con le ambasciate di Russia e Germania hanno raccolto circa il 10 partecipanti. Tutto è andato correttamente e di pace.

Organizzato Антифашистским comitato picchetto avversari processioni raccolto circa 30 partecipanti, tra i quali sono stati a capo del comitato Giuseppe Koren e "cacciatore di nazisti criminali" di Efraim Зурофф. "Si sono comportati correttamente e con calma, sono brillanti azioni di quest'anno non è stato.

Nel corteo legionari al Monumento della Libertà hanno partecipato circa 1000 persone. Tra di loro non è stato dei più alti funzionari della Lettonia, ma hanno partecipato i deputati Dieta "Nazionale per l'unificazione" — i leader MA Райвис Дзинтарс e Имантс Парадниекс. L'anno scorso, alla colonna aderito ministro Einars Цилинскис, che alla fine ha perso il digiuno in ufficio Лаймдоты Страуюмы.

Il corteo è passato senza eccessi, se non si considera la schermaglia verbale tra Имантом Парадниексом e un uomo con la bandiera ucraina del battaglione "Azov", liberò alzarsi in colonna. Gli активисту unirsi a шествию non è consentito.

Non hanno permesso questo e blogger-giornalista Грэму Phillips, che ha fatto un nome per se stesso in пророссийских репортажах di Donbass. Alla fine è diventato l'unico detenuto per violazione dell'ordine pubblico e insubordinazione i requisiti di polizia, in quanto già dopo la processione, durante la posa di colori, in modo aggressivo tormentato a tutti di fila con la domanda "Perché si прославляете fascismo?".

Dopo Phillips ha fatto in una "lista nera". Blogger forzatamente lasciato la Lettonia.