Nella Camera dei rappresentanti per l'approvazione di una legge 63 deputati hanno votato, sette era contro. In precedenza al Senato la legalizzazione dei matrimoni gay sostenuto da 43 deputati, 12 sono stati contro.

La legge entrerà ufficialmente in vigore dopo la fine di tutte le formalità — dopo circa un mese. Nel 2018 sono previsti i primi matrimoni dello stesso sesso. I coniugi in tali famiglie sono esattamente gli stessi diritti, come e quando l'unione di uomini e donne.

"Quale giorno! Un giorno per amore, di qualità e di rispetto! Australia ha fatto questo", — ha annunciato il primo ministro australiano Malcolm Turnbull, sostenitore della legalizzazione delle unioni omosessuali.

Nonostante il fatto che ora i matrimoni certificati presso l', la legge permette comunque le chiese e le organizzazioni religiose di boicottare i matrimoni dello stesso sesso.

Prima di parlare di matrimoni законотворческом livello di autorità australiane hanno tenuto una "casella di indagine". Il voto non ha avuto forza di legge, i suoi membri hanno inviato i bollettini con la sua voce via e-mail. Con la partecipazione di 12,7 milioni di persone — quasi l ' 80% degli australiani, aventi diritto di voto. In conseguenza, il 62% ha votato per la legalizzazione dei matrimoni gay.

L'australia è diventata il terzo paese al mondo, che ha tenuto un referendum per la legalizzazione dei matrimoni gay. Prima di allora, le votazioni si sono svolte in Irlanda e Slovenia. Nel primo caso i cittadini del paese sono intervenuti a sostegno della legalizzazione, nel secondo contro.

L'australia si è unito al resto dei 24 paesi che hanno già legalizzato il matrimonio gay. Per quelli australiani, che hanno emesso i matrimoni in Canada, paesi bassi e Nuova Zelanda, da metà dicembre i sindacati riconosciuto ufficialmente e in Australia.