"Questo è un giorno importante nel recupero (l'aeroporto)", — cita: "Interfax" direttore aerea del porto Arno Фейста.

Egli ha anche espresso la speranza che il lavoro in pieno l'aeroporto sarà in grado di tornare già a metà giugno.

La mattina del 22 marzo, due di esplosione secondo all'aeroporto di Bruxelles e un altro — alla stazione della metropolitana "Malbec". Sono morte 32 persone, circa 340 feriti. La responsabilità di esplosioni ha assunto vietato in Russia un'organizzazione terroristica "stato Islamico" (IG, o ДАИШ).

L'aeroporto di Bruxelles è stato completamente chiuso per 12 giorni dopo gli attacchi.

La polizia registrazioni delle telecamere di sorveglianza ha stabilito l'identità di tre suicidi. All'aeroporto di telecamere di sorveglianza hanno registrato una persona sconvolgimento che aveva accompagnato i combattenti, in cui sono state luminoso abbigliamento e cappello. Il terrorista Mohammed Абрини, ha ricevuto in MEDIA soprannome di "uomo con il cappello", nel mese di aprile è stato arrestato e ha confessato di aver partecipato alla preparazione belgi di attacchi terroristici e ha contribuito a pianificare una nuova serie di attentati a Parigi.