Durante la riunione, il presidente ha dichiarato che la Lettonia può ottenere più entrate in bilancio, se aumenterà il volume delle esportazioni e continuerà la diversificazione dei mercati di esportazione, ha riferito il servizio stampa del capo dello stato.

Вейонис ha detto che la creazione di un portafoglio strategico e competitivo di progetti di investimento migliora la situazione con il coinvolgimento di investimento.

Anche Вейонис ritiene urgente una misura di lotta per la riduzione dell'economia sommersa in Lettonia. "L'evasione di IVA ogni anno crea danni dello stato per un importo di oltre 700 milioni di euro, che è comparabile con un budget annuale di sanità", ha sottolineato il Вейонис.

Римшевич, da parte sua, ha parlato di tendenze e problemi dell'economia della Lettonia, il ritmo di sviluppo di cui nel 2015 притормозились. Lento il ritmo di sviluppo nell'area dell'euro, la crisi in Russia, la caduta del rublo, tutto questo fa prestare maggiore attenzione in ciò una ragionevole pianificazione di bilancio, curato e una politica fiscale e le riforme strutturali, ha detto il capo della Banca di Lettonia.