"Mi ha più volte detto che non mi piace parlamentare pratica, quando alla terza o seconda lettura con urgenza vengono molto significativi emendamenti, che non consente né gli esperti, né gli avvocati del Sejm, né altri soggetti interessati a valutare proposte", — ha sottolineato Вейонис, commentando il controverso emendamento alla legge "Sull'immigrazione".

Il presidente ha inoltre notato, che prese il 21 aprile, un emendamento alla legge "Sull'immigrazione" mentre prima di lui non sono arrivati, ma ricevuto una e-mail contro la proclamazione di questo disegno di legge.

Di solito valutare i cambiamenti nella legislazione danno gli esperti. Tenendo conto della loro opinione e decisione, di proclamare la legge o inviandolo nuovamente a Dieta.

Come già scritto in precedenza il portale di DELFI, adottate dal parlamento la legge non solo è concordato l'inasprimento dei requisiti per i candidati di un temporaneo permesso di soggiorno (PERMESSO di soggiorno), ma introduce una tassa di circa 5000 euro in caso di proroga del periodo di cinque anni di PERMESSO di soggiorno.

La commissione per la difesa, gli affari interni e prevenzione della corruzione ha respinto un emendamento proposto dal deputato СЗК Эдгарсом Путрой. Tuttavia, sul voto nel Sejm articolo, secondo cui ogni titolare di permesso di soggiorno, dovrà pagare 5000 euro in caso di proroga del termine (cioè ogni cinque anni) è apparso ancora una volta il disegno di legge è stato approvato deputati. Inizialmente l'idea di una tassa di rinnovo di PERMESSO di soggiorno ha Имант Парадниекс (unione Nazionale), che ha voluto impostare la sua dimensione a livello di 10 000 euro.

Durante la riunione del 21 aprile Edgar Putra ha detto che è ora di PERMESSO di soggiorno viene rinnovato automaticamente e gratuitamente, tuttavia per la Gestione di cittadinanza e migrazione significa alcune spese. Secondo i calcoli Путры, nel caso in cui circa il 60% dei titolari di PERMESSO di soggiorno decidono di prolungare il pedaggio condizioni, riesce a raccogliere circa 5 milioni di euro. Tale importo si intende spendere per il primo programma di alloggi per gli abitanti della Lettonia.

Questi requisiti hanno causato una insoddisfazione di coloro che si muovono in Lettonia, ottenendo il PERMESSO di soggiorno in cambio dell'investimento.

Nella nuova legge, il Gabinetto dei ministri avrà poteri di valutare l'impatto di rilascio di permessi di soggiorno (PERMESSO di soggiorno) per la sicurezza nazionale o di sviluppo economico e, in alcuni casi, di applicare restrizioni per un certo tempo, ma non più di cinque anni. I criteri sono un certo numero di cittadini di paesi terzi in Lettonia o la loro concentrazione in un determinato territorio. Il gabinetto dei ministri riceve il potere di emanare regole per i cittadini quali paesi terzi e in quale momento il rilascio di autorizzazioni per il soggiorno temporaneo limitato.

Ora, la legge prevede, inoltre, che il cittadino straniero sarà in grado di ottenere un PERMESSO di soggiorno sulla base di un acquisto di due immobili (ad eccezione di non edificate terra) fuori Riga, Jurmala, Acone, Бабите, Балдоне, Царникавы, Гаркалне, Икшкиле, Кекавы, Марупе, Олайне, Ропажи, Саласпилса, Saulkrasti o Стопиньского bordo di un valore totale di non meno di 250 mila euro. Quindi modificata la norma che in precedenza richiedeva che al di fuori di queste città e territori straniero può avere solo un oggetto di valore non inferiore a 250 mila euro.Il valore catastale di un oggetto nel momento del suo acquisto deve essere di non meno di 80 mila euro. Se i due immobili sono acquistati fuori delle città e dei territori, il valore catastale di ogni oggetto deve essere non meno di 40 mila euro. Se il valore catastale è inferiore, allora il valore di mercato di detto immobile deve essere di non meno di 250 mila euro, se acquistato due oggetti, allora il valore di mercato di ciascuna di esse deve essere non meno di 125 mila euro. Il valore di mercato deve essere confermata la conclusione di un perito certificata.

Inoltre, modificato l'ordine in cui continuare a sarà possibile ottenere un PERMESSO di soggiorno per gli allegati in una società con un capitale di. Ora per ottenere il PERMESSO di soggiorno, pertanto, sarà necessario elencare tributo nel bilancio dello stato pari a 10 mila euro. Una delle opzioni prevede la possibilità di allegati in società con un capitale di 50 mila euro, se in locale funziona fino a 50 dipendenti e il fatturato annuo o il bilancio non superiore a 10 milioni di euro. In tal caso, il PERMESSO di soggiorno viene concesso non più di 10 gli stranieri, se ognuno di loro farà allegato a la somma stabilita e pagherà il bilancio di 10 mila euro.

Secondo la seconda opzione, se l'azienda lavora con più di 50 dipendenti e un bilancio annuo è superiore ai 10 milioni di euro, in conto capitale per investire come minimo 100 mila euro. Anche 100 mila euro, sarà possibile investire nel capitale della società con una o più società affiliate, registrati in Lettonia, in cui трудоустроено più di 50 persone e fatturato o il saldo è superiore a 10 milioni di euro.

Nella legge è inclusa anche la norma sulle normative fiscali, contributi in statale o municipale bilancio, se viene fatto un allegato in conto capitale per le imprese. L'importo delle imposte dovrebbe essere da 40 mila a 100 mila euro all'anno, a seconda di quali investimenti sono stati realizzati.

La legge è attivata la norma che consentirà l'assunzione di decisioni di concedere il PERMESSO di utilizzare le informazioni fornite dal Servizio militare, di intelligence e di sicurezza, per esempio, sul fatto che si tratti di un alieno minaccia per la sicurezza dello stato.

Nella precedente edizione della legge di responsabili di organizzazioni, sulla base delle informazioni di cui è stato possibile prendere le decisioni più opportune, la Polizia di sicurezza, Ufficio protezione Сатверсме, Госполиция e simili di servizio all'estero. Ora, questo elenco è completato da un Servizio di intelligence militare e di sicurezza.

La legge ora prevede che il PERMESSO di soggiorno rilasciato allo straniero, sarà possibile annullare, se il suo debito per imposte è superiore a 150 euro.

L'emendamento, approvato dal parlamento oggi, entreranno in vigore il 1 luglio 2016.