In una conferenza stampa nella sede del partito, come riferisce il New York Times, Davutoglu ha detto che ha deciso di piegare autorità, previa consultazione con il presidente del paese, il Terzo Тайипом Эрдоганом. Secondo Davutoglu, il cambio di leadership "deve essere svolta pacificamente, per mantenere l'unità del partito".

Quando questo Davutoglu ha detto che la decisione delle dimissioni "non era una scelta, ma una necessità". Tuttavia, si prevede di continuare la collaborazione con il presidente Эрдоганом. "Non ho la sensazione di fallimento, né rimpianti riguardo a questa decisione", — citato in vigore del primo ministro turco Hurriyet Daily News.

Incontro bilaterale con erdogan è stato, di cui accennato Davutoglu, ha avuto luogo il giorno prima, il 4 maggio, e durò quasi due ore. "Il presidente e il primo ministro hanno raggiunto un accordo in merito all'uscita. Non credo che Davutoglu, sarà di nuovo candidato", ha detto dopo il colloquio, i politici di una delle fonti di Reuters in lotti.

Erdogan e Davutoglu ha incontrato dopo che per diverse settimane hanno pubblicamente più volte dimostrato la tensione nel loro rapporto. Davutoglu è diventato primo ministro della Turchia nel 2014. Tradizionalmente turco del consiglio dei ministri dirige il capo del partito di governo. Chi può richiedere questo post, non ancora pubblicata.