Secondo Obama, sanzioni "possono e devono essere rimossi", in tal caso, se il Cremlino soddisfa tutte le condizioni Минских accordi riguardanti la pace nella parte orientale dell'Ucraina. Allo stesso modo ha e la Merkel.

Coincidenza o no, ma la parola "Crimea" nei discorsi dei leader dei due paesi non è mai stato lanciato. Alcuni osservatori in Ucraina si affrettò a votare è come una riserva, perché in caso contrario, si deve riconoscere che l'Occidente umiliato con della аннексией della penisola e Kiev per sempre perso il controllo Крымом.

Già nel mese scorso, alla vigilia del secondo anniversario del marzo del referendum in Crimea, portavoce del Dipartimento di stato degli stati UNITI John Kirby, ha promesso che le sanzioni contro la Russia, che resteranno in vigore finché la penisola "non riportano Ucraina". Ma anche tenendo conto del fatto che il punto di vista della casa Bianca per il tempo trascorso potrebbe essere regolato, un funzionario del dipartimento di stato americano non è il presidente, e non di Kirby definisce la politica estera degli stati Uniti. Fino all'autunno di quest'anno è una prerogativa di Obama, a cui difficilmente si desidera lasciare il suo predecessore, tutto il carico dei problemi accumulati nei rapporti con la federazione RUSSA.

Tanto più che anche tra gli esperti, che è difficile essere sospettato di simpatie per il Cremlino, sta guadagnando popolarità opinione sul fatto che l'adesione della Crimea alla federazione RUSSA — il processo è irreversibile. In questa situazione, le possibilità più probabili Ucraina ottenere la penisola di nuovo collegati con eventuali azioni di Kiev in questa direzione e non con la pressione dell'Occidente, e con la possibile развалом la Russia stessa, in caso di crash attuale regime.

Al Cremlino non possono non rendersi conto che continuare a sostenere separatisti nella parte orientale dell'Ucraina, la conservazione del conflitto nella sua forma attuale e, di conseguenza, scambio di sanzioni occidentali con il tempo diventerà un enorme peso per e così si trova in stagnazione dell'economia. Ma anche se il Cremlino, che negli ultimi anni raramente ha dimostrato l'adeguatezza in politica estera, ascoltano verso Obama e farà di tutto per Ucraina ha stabilito il pieno controllo sui territori ДНР e ЛНР, riceverà se ha la possibilità di legittimare l'annessione della Crimea, agli occhi della comunità internazionale? Alla più grande purtroppo ucraini — più sì che no. Almeno de facto.

Categorica dichiarazioni di alcuni politici occidentali, che citando попранные Mosca norme del diritto internazionale, dicono di non riconoscimento della Crimea è russa, non deve trarre in inganno. La storia conosce un sacco di esempi, quando l'annessione, da tutti i lati illegale, in ultima analisi, ha ricevuto il riconoscimento e il governo-aggressore торжествовало.

Due opzioni per lo sviluppo di eventi per i territori annessi, è possibile rintracciare l'esempio dell'Indonesia, che sin dalla sua formazione di 70 anni fa annesse due territori: il Timor Orientale e la parte occidentale della Nuova Guinea. E, se nel primo caso, la comunità internazionale ha mostrato integrit?, a che cosa lo spingeva in primo luogo inarrestabile lotta residenti contro gli invasori, nel secondo Giacarta raggiunto il suo — acquisita nel 1960 territorio di Papua, ora riconosciuto da tutti come l'indonesia territorio.

Con questo, se dovessimo fare un parallelo con Крымом, quando si dispone di più le differenze (ad esempio, al momento dell'occupazione dell'Indonesia occidentale della Papua quella non era territorio di un altro stato, ma solo stava per proclamare l'indipendenza, con il sostegno metropoli dei paesi bassi) è molto di più di loro è appena il caso di quasi indolore sequestro della Papua nuova guinea, dove è stato anche un referendum sull'adesione, mentre l'annessione di Timor Est si era trasformata in una lunga guerra di guerriglia e жесточайшими repressione da parte indonesiani. Difficilmente si può ipotizzare una cosa del genere in Crimea.

Per quanto riguarda Паупа, poi ci Indonesia ha operato molto meno favorevoli di Russia in Crimea — la stragrande maggioranza della popolazione di questo territorio rappresentato popoli molto lontani da indonesiani e gli affari etnici e religiosi e a tutte le altre caratteristiche. Quando l'attuale Majlis turco-tartaro persone, valido sul territorio dell'Ucraina, e per la sua influenza sulla avvengono i processi, ed il livello di attività del loro combattimento di celle molto più simile ad un fatto poco noto è il Movimento per il software libero in Papua, di FRETILIN (il fronte Rivoluzionario per l'indipendenza di Timor Est), che, nonostante la perdita di un 80% del personale, ha continuato la resistenza a cura di indonesiani e alla fine ha il potere in patria.

Specificate il confronto, naturalmente, è molto approssimativi (a proposito, in caso di Тимором si può ricordare un altro parallelo — l'Indonesia ha introdotto andata truppe come una volta in Portogallo, контролировавшей questa regione, si è verificato la cosiddetta Rivoluzione garofani, che indica agli avvenimenti di kiev Indipendenza nel mese di febbraio 2014), ma il loro, tuttavia, può essere visto nel contesto di una convenzione di diritto internazionale. Le sue norme, oggi, come un secolo fa, spesso agiscono secondo il principio "la legge — che il timone: dove повернешь — andata e ha lasciato" e dipendono dalla politica di mercato.

Alla parte lesa , in questo caso Ucraina, naturalmente, sembra che la risoluzione della situazione in giro per la penisola si trova nell'epicentro di tutta la diplomazia internazionale, che non corrisponde alla realtà. Дотационный penisola, per quanti patrioti russi non faccian ritorno di Sebastopoli, non ha una grande importanza strategica in termini militari e non si presenta ricco di idrocarburi regioni, quindi il suo posto alla periferia della grande politica — qualche volta nei pressi della Papua nuova guinea e Timor, quest'ultimo per la comunità mondiale ancora più importante, ci sia sul suo scaffale scoperti enormi giacimenti di petrolio.

Kiev, con tutte le sue forze cerca nella UE, naturalmente, può contare sul sostegno di Bruxelles in crimea proposito, ecco solo переживающий non di tempi migliori l'unione europea nel suo confronto con il Cremlino difficilmente sarà deciso su più misure severe di quelle adottate finora. E quelli, a giudicare dalla posizione della Merkel, possono essere parzialmente crollato. Solo per riprender Donbass.

Che stati UNITI, poi, come detto Donald Trump, il candidato presidenziale repubblicano e, forse, il futuro padrone della casa Bianca, "la Crimea è una questione d'Europa". Vero, di base avversario Trump, democratici, Hillary Clinton, adotta un punto di vista diverso, ma i difficilmente riuscirà a convincere i concittadini, che è una sorta di penisola in un'altra parte del mondo per gli americani è talmente importante che vale il definitivo scoppiare con la Russia. Almeno, con l'Indonesia, che è un "partner strategico degli stati UNITI, la casa Bianca mantiene legami abbastanza stretti. E la Papua con Тимором questo non è un ostacolo.