Durante la settimana presso le nazioni unite hanno registrato alcuni "segnali", che dà il governo russo. Così, Un servizio air force цитировала alto commissario delle nazioni unite Раада al Hussein, che è stato segnalato sulle "intenzione di chiudere il nostro ufficio di rappresentanza a Mosca".

Ha notato che l'alto commissario dell'ONU per i diritti umani sta per quello, per di più in contatto con le autorità russe, tra cui per discutere il problema "сужающегося spazio (attività) per i difensori dei diritti umani e delle organizzazioni non governative". RFE osserva inoltre che i piani di chiusura di rappresentanza espressa sullo sfondo di una continua pressione sul indipendenti, giornalisti, difensori dei diritti umani e, in generale, la riduzione delle opportunità per il dibattito pubblico.

L'ultimo scandaloso episodio è diventato un attacco contro un autobus con i giornalisti e umani, ехавшими in Cecenia. Erano in esso le persone di battere, mentre il trasporto di bruciato.

Nel frattempo il rappresentante permanente della federazione RUSSA presso l'ufficio delle nazioni unite e altre organizzazioni internazionali a Ginevra Molly Бородавкин in un'intervista con RIA "Notizie" dichiarò che quel che accade non c'è nulla di insolito.

Il completamento di un lavoro missione УВКПЧ delle nazioni unite (alto commissario delle nazioni unite per i diritti umani) a Mosca non è straordinario passo, il rappresentante di Controllo ha eseguito correttamente il suo mandato, detto il diplomatico. "Il fatto di essere in Mosca rappresentante di Controllo è durato molti anni. Tra gli stati membri permanenti dell'ONU è l'unico caso, quando nel paese si trova un ооновский il funzionario. Nel suo mandato di soggiorno consisteva principalmente di assistenza tecnica della federazione RUSSA nella realizzazione di una serie di progetti nel settore dell'istruzione in materia di diritti umani, promuovere diventare nazionali dei diritti umani delle istituzioni. Nella fase attuale di questi istituti creati e di funzionare correttamente... Quindi e 'stato deciso che la missione di un rappresentante della federazione RUSSA è il momento di terminare", ha detto.

Effettuati sul territorio nazionale progetti assist di Gestione completati o può essere completato senza la presenza di un suo rappresentante, e questo "può essere considerato un successo, e la fine della presenza УВКПЧ nella federazione RUSSA".

Ricordiamo, in Russia quest'anno prende il via il nuovo ciclo elettorale: a fine anno si terranno le elezioni in Russia e nel 2018 — l'elezione del presidente. Nelle ultime settimane è stato mandato in pensione il capo Центризбиркома Чуров, i legislatori hanno limitato l'attività di osservatori elettorali, e del MINISTERO degli affari interni ha promesso di non disperdere la protesta di massa.

Alla fine del 2014 è stata adottata la decisione di chiudere in Russia di gestione UNESCO — la struttura delle nazioni unite per la tutela del patrimonio culturale, la scienza e l'istruzione.