"Dopo aver ricevuto referenze professionali procura e dopo aver consultato il ministero di esecuzione di pene, oggi ho chiesto al procuratore generale di ricorrere contro la decisione", — ha detto il capo Минюста Norvegia, Anders Анундсен.

In ufficio non sono d'accordo con il fatto che in materia di Ordine è stato rotto articolo 3 della convenzione Europea dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali — il divieto di tortura e trattamenti degradanti.

"In appello il governo esprima il proprio dissenso come con la valutazione delle testimonianze del tribunale distrettuale, così come loro sono state applicate le norme di diritto", — ha detto in un comunicato capitolo Минюста. Per legge il ricorso in tribunale padre istanza deve essere presentata entro un mese a partire dalla data ufficiale di pubblicazione della sentenza.

Breivik, accusava il governo di violazione di due articoli della convenzione Europea dei diritti dell'uomo — il divieto di "inumano o degradante trattamento o punizione" e sul diritto d'autore "personali e la vita familiare" e "corrispondenza".

La scorsa settimana, il giudice ha concluso che le condizioni di detenzione nelle carceri di Limo (vicino a Oslo) e Skien (Skien), che si lamentava di Breivik, sono stati "disumano e унижающими dignità", tuttavia, ha rifiutato di riconoscere che il governo ha violato il diritto a un terrorista sulla privacy.

Come già detto in вердикте, pubblicato sul sito web della corte, "il divieto di trattamenti inumani e degradanti è un valore fondamentale in una società democratica, anche quando con i terroristi e assassini".

Ricordiamo che nel mese di marzo, si presentò in tribunale Breivik sollevò la mano in un saluto nazista, come solo con lui tolse le manette. Questa era la sua prima apparizione in pubblico nel 2012, quando gli fu condannato.

Anders Behring Breivik, il 21 luglio 2011, ha commesso un doppio attentato, che è diventato il più sanguinario della storia della Norvegia. Prima ha fatto esplodere заминированный auto nel quartiere governativo di Oslo, uccidendo otto persone, e poi è andato in campo giovanile del partito di governo AUF, dove un elicottero altri 69 persone, senza resistenza сдавшись di polizia dopo il suo arrivo. La più giovane vittima aveva 14 anni. Breivik ha spiegato le sue azioni несогласием con la politica AUF in materia di legge sull'immigrazione, creando pericolo per i nativi norvegesi.

La corte ha riconosciuto l'Ordine colpevole di un doppio attacco terroristico e ha condannato alla misura massima punizione — 21 anno di reclusione, con possibilità di rinnovo per cinque anni un numero illimitato di volte.