"Se ne sono andati bene, mantenendo i contatti. Nessuna gratitudine per questo nessuno ha visto e non sentito. Inoltre, si è subito cominciato a dire che l'unione SOVIETICA di loro "насиловал, usato, sfruttato", ha sottolineato il ministro.

Secondo Lavrov, nel momento in cui i paesi baltici uscito dalla composizione dell'URSS, Mosca nessuno "ha tenuto per forza". Il diplomatico ritiene che richiedono oggi la Russia di compensazione per lo sviluppo dell'industria, la modernizzazione dell'economia della Lettonia possono solo "la gente con già difettoso psiche".

La scorsa settimana la Commissione per la valutazione dei danni da occupazione sovietica ha rilasciato la quantità di danni inflitti economia della Lettonia — 185 miliardi di euro. Tuttavia, come ha sottolineato in un'intervista a radio Baltkom portavoce della commissione Ruta Паздере, si deve capire che il danno è stato fatto e per l'ambiente, e la demografia. Inoltre, l'importo da versare e le enormi perdite che la Lettonia ha subito dopo il ripristino dell'indipendenza, si ritiene.

"Quello che molti partiti e pensionati abbiamo pagato meno di [che in altri paesi] — queste sono le conseguenze dell'occupazione. E la gente deve sapere", — ha detto Паздере.

Quando ha riconosciuto che tutti i conteggi dei danni "realizzato per le loro esigenze", e la Russia attraverso la mostra Lettonia non sarà. "Se siamo davvero reclamiamo un risarcimento pari a 300 miliardi di euro, qualcun altro richiederebbe, Russia basta andare in bancarotta. Non ci aspettiamo che la Russia ci restituirà l'importo. Abbiamo calcolato, e poi lasciare che già politiche di decidere", ha spiegato Паздере.

Secondo lei, c'è bisogno di "la Russia ha riconosciuto quello che era nella loro storia, in modo che essa possa essere democratica, poteva chiedere scusa, e abbiamo coesistevano pacificamente e amichevolmente, come i paesi vicini".