Marine le controversie, di solito, il coraggio alla corte Internazionale di giustizia delle nazioni unite, inoltre, vi è un tribunale Internazionale per il diritto del mare. Filippine è già scatenato il caso contro la Cina a causa di territori nel mar Cinese Meridionale, tuttavia, Pechino ha rifiutato di partecipare al processo di.

"Dobbiamo fermamente difendere la sovranità nazionale della Cina, marini e di altri principali interessi", ha detto il giudice capo della Cina, Zhou Qiang durante la riunione del parlamento in Cina, senza entrare nel dettaglio, relative al nuovo centro e i principi del suo funzionamento.

Secondo la BBC, la Cina ha già 10 interni di navi — il più grande numero al mondo. L'anno scorso si è trattato di circa 16 dichiarazioni.

La cina da decenni conduce una disputa con alcuni paesi della regione circa la giurisdizione territoriale di una serie di isole nel mar Cinese Meridionale, su una mensola di cui sono stati rilevati importanti riserve di idrocarburi. Si tratta di un arcipelago di Сиша (Paracel islands), isole Nansha (Spratly) e Хуанъянь (Scarborough reef), che oltre a Cina rivendica una serie di paesi dell'Associazione delle nazioni del Sud-Est Asiatico, tra cui Vietnam, Brunei, Malaysia e Filippine.

Nel mese di aprile 2015 la Cina ha riferito sulla creazione di territorio terrestre, sulla base di barriera corallina nel mar Cinese Meridionale. Le autorità STATUNITENSI in seguito ha detto che i cinesi hanno messo il sistema di telefonia mobile di fuoco di artiglieria, sul controverso isole. Presso l'ambasciata CINESE a Washington in risposta парировали che le isole sono territorio cinese.

Inoltre, nel 2012 esce il disputa territoriale con il Giappone intorno alle isole Сенкаку (in cinese Diaoyu). Il governo giapponese ha annunciato la nazionalizzazione di Сенкаку, выкупив loro, la famiglia dei proprietari, dopo che, in CINA ha subito un massiccio антияпонские dimostrazione, accompagnato dalle stragi. Quando questa guardia navi della Cina quasi sempre si trovano in prossimità delle isole e, periodicamente, fanno randagi nella zona litoranea. Nel frattempo gli aerei giapponesi air force appaiono regolarmente in spazio aereo sopra le isole quando cavalcavia in prossimità di questo quartiere cinese di osservazione aerei.

La disputa tra CINA e Giappone sul da bagno delle isole in corso dall'inizio degli anni 1970. Il giappone sostiene che occupa l'isola dal 1895, e fino a quel momento essi non appartenevano a nessuno. La cina insiste sul fatto che le isole sono stati inclusi nell'impero Cinese altri 600 anni fa. Dopo la Seconda guerra mondiale l'isola era sotto il controllo degli stati UNITI e sono stati trasferiti in Giappone nel 1972, insieme con l'isola di Okinawa.