Alla domanda se Cipro esercitare il diritto di veto, Анастасиадес giovedì, 17 marzo, ha detto in un'intervista a Euronews: "Certo. Fino a quando la Turchia il suo rispetta i suoi obblighi, non abbiamo altra scelta".

Il presidente cipriota ha sottolineato che la Turchia deve aprire i suoi porti e aeroporti di Cipro e di normalizzare i rapporti con la Repubblica di Cipro. Turchia dal 1974 оккупирует parte settentrionale di Cipro, che ha annunciato la repubblica Turca di Cipro del Nord. La comunità mondiale non riconosce questa occupazione. Nell'UE Cipro rappresenta la Repubblica di Cipro, abitata dai greci-ciprioti. Dal canto suo, la Turchia non riconosce il governo della Repubblica di Cipro.

Il governo di Cipro dal 2005, blocca i negoziati tra l'UE e Ankara di adesione della Turchia all'unione europea. Nell'ambito del dibattito secondo l'attuale progetto di un contratto di telefonia реадмиссию dei migranti in Turchia, Ankara insiste sull'espansione negoziati di adesione della Turchia all'UE.

Nikos Анастасиадес, nonostante la nuova minaccia del ricorso di veto, non esclude la possibilità di un compromesso. "Sono possibili alternative, che ci diranno di uscita", ha detto. Quando questo Анастасиадес ha rifiutato di spiegare su quali alternative si tratta, chiedendo di aspettare fino a venerdì, quando i capi di stato e di governo dei paesi dell'UE si riuniranno per il secondo giorno di dibattito all'interno del vertice di Bruxelles.