Insegnante delle università di roma Sapienza, dopo la vittoria con organizzazione italiana per la tutela dei diritti degli animali Anti-Vivisection League (LAV), gli avvocati che l'hanno aiutata in tribunale.

Il giudice ha accolto il ricorso di una donna, e ora l'università deve riconoscere dietro di lei il diritto di assenza dal lavoro per "gravi motivi di famiglia".

L'insegnante, che ha preferito mantenere l'anonimato, ha preso due giorni di ferie al lavoro per la cura dei 12 anni di inglese incastonatore di nome Кучиолла, recentemente ha sofferto di un'operazione. La donna vive da sola, e lei non aveva nessuno con cui lasciare il vostro animale domestico.

Gli avvocati hanno guidato uno degli articoli del codice penale italiano, in cui i padroni di casa, i quali lasciarono i loro animali domestici e quindi обрекших loro sofferenza, rischia la reclusione fino a un anno o multa fino a 10 mila euro.

"Questo è un enorme passo in avanti nel riconoscimento del fatto che gli animali sono tenuti non a scopo di lucro e non a causa della loro disabilità, e come membri a pieno titolo della famiglia", — ha detto il presidente della LAV Gianluca Феличетти.

"Ora tutti coloro che si trovano in questa situazione, saranno in grado di utilizzare questo importante precedente giudiziario", ha aggiunto.