Gli scienziati hanno scoperto che se le persone sane di andare in pensione un anno più tardi dell'età di pensionamento a 65 anni (lo studio è stato condotto negli stati UNITI), che riducono il rischio di morte precoce del 11 per cento.

Quando le cause della morte possono essere qualsiasi cosa, anche se si prende in considerazione fattori quali la demografia, stile di vita e una varietà di malattie croniche. Quelli che credono di malsani, vivono anche più a lungo, se continuano a lavorare.

Gli esperti hanno analizzato i dati raccolti tra il 1992 e il 2010, durante la ricerca a lungo termine, dedicato ai problemi dell'invecchiamento e condotto dagli scienziati dell'università del Michigan. Da più di 12 mila partecipanti sono stati scelti 3 migliaia di persone, si è ritirato nel 2010.

Cattive condizioni di salute è uno dei motivi per cui le persone vanno in pensione prima. Per eliminare l'influenza di questo fattore, gli scienziati hanno diviso i partecipanti in due gruppi: coloro per i quali le cattive condizioni di salute è diventato il motivo del rifiuto del lavoro, e a chi ha sottolineato che la pensione è stata dettata da altre considerazioni. Si è scoperto che anche la malsana persone che hanno lavorato per un anno di più, riduce il rischio di morte precoce del 9 per cento.

Secondo gli scienziati, questo effetto può manifestarsi non tutti, ma il lavoro potrebbe portare un sacco di vantaggi economici e sociali, che potenzialmente influiscono sulla durata di vita.