Secondo informazioni di fonte, che fa riferimento i dati del sito Aamaq utilizzato dai terroristi per la propaganda, i ribelli affermano che, a seguito del conflitto armato oltre cinque russi sono morti anche alcuni membri del libano, il raggruppamento di hezbollah e combattenti governativi siriani truppe.

"I soldati del califfato per grazia di allah ucciso cinque soldati russi e i sei membri dell'esercito siriano", si legge nel messaggio diffuso dai terroristi. Inoltre, è stato riferito che tra le vittime dei russi potrebbe essere "un consigliere militare" dell'esercito della federazione RUSSA.

Come chiariscono i giornalisti di The Daily Mail, anche il link al portale Aamaq, "quattro soldati russi sono stati uccisi a ovest di Palmyra quando si tenta di colpire il territorio controllato da IG, e un consigliere militare, il cui corpo è caduto sul video diffuso dai terroristi, è stato ucciso vicino al villaggio di al-Dawa".

I giornalisti dicono che il record, pubblicato militanti, oltre a tel in uniforme sono anche visibili i vari distributori automatici AK-74, munizioni, bussola, munizioni e le istruzioni per i soldati in russo.

In una organizzazione per i diritti umani in Siria, il centro di supervisione per i diritti umani (Syrian Observatory for Human Rights, SOHR) ha confermato ai giornalisti che, secondo i loro risultati, vicino a Palmyra davvero erano un paio di consiglieri militari, dalla federazione RUSSA, tuttavia, di dati precisi, per la morte di soldati russi ai difensori dei diritti umani.

Funzionari della Siria e le autorità russe fino a quando non commentano le informazioni sui presunti morti russi soldati.

Alla vigilia di il presidente russo Vladimir Putin, in un incontro al Cremlino con il personale delle forze armate, отличившимися nel corso di un'operazione militare in Siria, e vedove di vittime, ha confermato la morte militare russo Fedor Журавлева, della cui morte ufficialmente non è stata segnalata. In questo modo, secondo i dati ufficiali, dall'inizio dell'operazione militare in Siria sono morti cinque soldati russi.

Putin all'inizio della settimana ha ordinato il 15 marzo di iniziare a ritirare le truppe russe dalla Siria. Il presidente ha spiegato che, messo davanti delle forze Armate della federazione RUSSA del lavoro è fatto. Con questo detto, che i basi militari in Siria sono ancora funzionanti.