Козловскис, dopo aver concordato la loro offerta con il gruppo di lavoro Минюста per lo sviluppo di emendamenti alla legge Penale, ha proposto di chiarire che la punizione si affida a un'azione rivolta contro lo stato di indipendenza della Lettonia, della sovranità, dell'integrità territoriale, del governo o dello stato, che non sono formulati nella Costituzione.

Attualmente gli emendamenti nessuna condizione di incompatibilità di tale attività legge fondamentale dello stato.

Per tale azione si propone di introdurre la pena della reclusione fino a 8 anni, con la conseguente supervisione fino a 3 anni. Una condizione che la punizione si affida per le azioni appropriate, se non sono previsti dalla Costituzione, richiesto e una serie di altre norme.

Il ministro propone di modificare, in modo da eliminare qualsiasi dubbio circa le incoerenze del disegno di legge 100 ° articolo della Costituzione, ma anche di timori, che sarà limita il diritto alla libertà di parola.

Козловскис offre anche chiarire un emendamento, secondo il quale sanzione si affida per l'assistenza a un altro stato o stranieri organizzazione di attività, наносящей danneggiare gli interessi di sicurezza della Lettonia.

Come riportato, per evitare la possibilità di lesioni per le libertà fondamentali dell'uomo, il presidente Raymond Вейонис quando l'esame degli emendamenti sulla prevenzione delle minacce ibrida guerra ha proposto di installazione chiaro che la responsabilità penale può venire a антиконституционные azioni.

Nella lettera Sejm, Вейонис ha richiamato l'attenzione su una serie di controverse dichiarazioni di legge che richiedono la redazione di perfezionamenti, la proposta di norme non siano in contrasto con la Costituzione e degli obblighi internazionali della Lettonia.