Il ragazzo, che per legge sia davvero troppo giovane anche per iscriversi al social network, ha trovato in lei un bug che consente di cancellare i commenti di altri utenti.

Come si legge nel comunicato della società Facebook, che gestisce il servizio, il difetto rapidamente eliminato. Poco dopo Jani ha ricevuto il premio.

Il ragazzo ha scoperto la vulnerabilità del social network nel mese di febbraio, che ha informato i suoi proprietari. Per lui è stato creato un account di prova, approfittando di cui il ragazzo ha dimostrato che il difetto nel sistema di sicurezza di rete esiste davvero.

Come Jani ha detto in un'intervista il finlandese ai giornalisti, ha voglia di spendere un premio in denaro per la nuova moto, sportiva, attrezzature e computer per i loro fratelli.

La società Facebook nell'ambito del programma bug bounty paga la ricompensa a tutti coloro che troveranno vulnerabilità o omissioni nei suoi prodotti. Jani è diventato il più giovane utente, che ha ricevuto un premio del genere. A c allora ha trovato bug che gli utenti sono stati pagati più di 4 milioni di dollari