"Il bambino è molto aspettato la cerimonia di premiazione, la gioia battendo le ragazze. E quando venne il suo turno per ricevere il premio, il suo umiliato. L'organizzatore della manifestazione ha deciso che il proprio comportamento di mio figlio manifesta una mancanza di rispetto verso gli altri, e riportato, come sembra dal lato. Tutti nulla, se non fosse stato fatto in pubblico! Potrebbe poi, dopo la premiazione, подозвать genitori in сторонку e fare un commento. Alla fine il bambino è ferito, e a questi concorsi andare non vuole più. È solo paura", - dice Irina.

Secondo la donna, l'organizzatore non si ritiene colpevole. Anzi, quando sul portale Ritenvasara.lv altri genitori hanno cominciato a esprimere la sua indignazione sulla questione, il loro commento viene cancellato.

Come tu a me e io a te

"Questo video è strappato dal contesto", la situazione "DELFI Reporter", ha commentato il portavoce di "Riteņvasara – 2016" Alexander Бриедис. Secondo lui, Irina si tolse il solo finale di un incidente, lasciando dietro le quinte di una parte importante di allora, a causa di ciò scoppiato il conflitto.

Di per sé l'organizzatore della manifestazione, che è un insegnante, non si può negare che davvero высмеяла il comportamento del bambino. "Quando abbiamo ricevuto i diplomi di ragazze, due ragazzi, tra cui uno che è visibile nel video, si sono comportati male, scherzare, - racconta la donna. - La mamma più volte chiesto di calmare il bambino, ma in risposta ha solo посмеялась, dicendo che "abbiamo quindi ad alta voce". Il ragazzo continuò a smorfia, fino a quando non venne il suo turno per ricevere il diploma. Ho semplicemente riportato, come sembrava da fuori. Era necessario mettere fine a questa безобразному comportamento, il bambino così наплевательски si riferisce a tutti gli altri. Non per niente c'è questo tipo di espressione – come tu a me e io a te".

Un adulto non deve essere così piombo

Abbiamo mostrato questo video ispezione dello Stato per la salvaguardia dei diritti del bambino, ed ecco come ci hanno commentato il riconoscimento di.

"A giudicare dal video, il ragazzo non si aspettava un tale comportamento da parte delle donne, e forse si è spaventato, ha affermato il la situazione il vice ispettorato di Stato per la tutela dei diritti del bambino, Inga Крастиня. – Donna cerca di mostrare un ragazzo che si comporta male e impedisce ad altri per i partecipanti all'evento. Tuttavia, il comportamento di una donna non corrisponde al comportamento di un adulto".