Il rapporto conclude che la federazione sistema politico "non ha la possibilità per le riforme e si trova ad affrontare problemi come i crescenti economiche avversità, разрушающаяся infrastrutture e in conflitto tra di loro elite".

Petrov ha descritto tre possibili scenari. Il primo "cambio di regime" in un modo o in altro modo, quando l'attuale federazione sistema politico crolla sotto la pressione delle sanzioni e di bassi prezzi del petrolio", ha detto in un articolo di un giornalista Рейбена F. Johnson.

Gli altri due uno scenario in cui il sistema eviterà il collasso, Petrov ha unito sotto il nome di "strategia di uscita".

Secondo l'analista, il secondo scenario è il seguente: "il Prezzo del petrolio al più presto in rialzo, o la Russia sceglie una collaborazione costruttiva con l'Occidente".

Il terzo scenario — la "strategia di uscita, che comporta la sostituzione di Putin altri leader e il ripristino della legittimità del governo agli occhi dei russi e della comunità internazionale".

Altri analisti erano scettici a "strategie di uscita", che ha delineato Petrov. Secondo loro, la crescita del prezzo del petrolio e la normalizzazione delle relazioni con l'Occidente improbabili.

Anche l'edizione americana The Free Beacon ricorda la creazione della guardia Nazionale, guidati personalmente da Putin, che "cerca di rafforzare il suo potere". E le riforme democratiche in Russia, che riconosce e lo stesso Petrov a presto difficilmente saranno da chiunque condotte.